In Italia sono oltre tre milioni le persone che vivono dopo una diagnosi di cancro. Ogni anno la popolazione dei pazienti e dei survivor oncologici aumenta di 90.000 persone. Ormai, ad eccezione dei tumori della cute, il 55% degli uomini e il 63% delle donne colpiti da patologie oncologiche sopravvive nei cinque anni successivi alla diagnosi (dati AIOM/AIRTUM 2016).

I risultati di uno studio dell’Istituto Europeo di Oncologia, che saranno pubblicati domani su “CA: A Cancer Journal for Clinicians”, la rivista con il maggiore impatto scientifico al mondo, mettono per la prima volta a fuoco il serio problema della cardiotossicità delle cure anticancro. Viene così riconosciuto a livello internazionale il primato della Cardioncologia IEO, che in più di 3.800 pazienti seguiti per 10 anni ha ottenuto il record di zero episodi e zero decessi per malattie cardiovascolari.

Nel mondo nel 2014 sono stati spesi circa 100 miliardi di dollari per i farmaci anti-cancro, il 33 per cento in più rispetto alla fine degli anni Novanta. La spesa globale per queste terapie è cresciuta a un tasso annuo del 6,5 per cento fino al 2013 e del 10,4 per cento nel 2014.

Sono trascorsi sei anni da quando è stata promulgata la legge 38/2010 che sancisce il diritto all’accesso alla terapia del dolore e alle cure palliative, approvata all’unanimità dal Parlamento italiano e considerata un modello di eccellenza dalla Commissione Europea, ma il 40 per cento delle persone affette da dolore ritiene di non ricevere un trattamento adeguato.

Genitori dopo il tumore, si può. Riprendere in mano la vita e ripartire, rivedere la luce dopo il tempo buio della malattia con una nuova visione dell'esistenza che solo l'arrivo di un bambino può offrire. Sabato 28 maggio a partire dalle 16 al Lazzaretto di Cagliari si rinnova l'appuntamento con la "Festa dell'Oncologia".

Genitori dopo il tumore, si può. Riprendere in mano la vita e ripartire, rivedere la luce dopo il tempo buio della malattia con una nuova visione dell'esistenza che solo l'arrivo di un bambino può offrire. Sabato 28 maggio a partire dalle 16 al Lazzaretto di Cagliari si rinnova l'appuntamento con la "Festa dell'Oncologia".

Pagine