Cancro al colon, Scartozzi a Dubai illustra le nuove tecniche per curarlo

Il cancro al colon fa un po' meno paura. E grazie alle nuove tecniche di diagnosi e cura, applicate al Policlinico Duilio Casula, si può guarire. Ad annunciarlo è stato Mario Scartozzi, direttore di Oncologia Medica dell’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari, durante l’Advisory Board Meeting di Dubai.
 

L’evento scientifico ha visto la partecipazione di delegati specialisti in oncologia medica provenienti dagli Emirati, da altre aree del Medio Oriente (Arabia Saudita ed Egitto principalmente) e da tutto il mondo per gli aggiornamenti sulle novità nel trattamento oncologico del carcinoma colorettale metastatico. L’unica lettura frontale con lo scopo di fornire una panoramica aggiornata sulle attuali prospettive di trattamento e sulle novità nell'inquadramento clinico e biologico della patologia è stata affidata al professor Scartozzi.
 

L’intervento dello specialista del Policlinico ha aperto i lavori congressuali e ha avuto anche lo scopo di focalizzare l’attenzione sugli argomenti di maggior rilievo che sono stati poi affrontati nelle sessioni successive. Nella sua lettura ha affrontato in particolare le principali novità emerse nell'ultimo anno e ha commentato la possibilità di applicazione di queste novità nella pratica clinica. Scartozzi è stato anche co-Chairmen dell’intero meeting ed è stato coinvolto nella discussione delle singole problematiche cliniche come esperto.