Da Cagliari a Oristano, viaggiando sull'onda del racconto, sulle parole di dolore, di sofferenza ma anche di speranza. La campagna Fattore K sull'importanza della giusta comunicazione tra operatore sanitario e paziente oncologico ha fatto tappa al San Martino di Oristano, in una sala riunioni gremita da pazienti, medici, infermieri, associazioni, per dare voce ancora una volta alle testimonianze dei malati. A Oristano i riflettori erano puntati sulla sinergia tra ospedale e territorio, un'alleanza terapeutica tra oncologi e medici di famiglia che deve supportare il paziente nel momento delle dimissioni fino al ritorno a casa.