Nasce IEO Women's Cancer Center, l'8 marzo inaugura il cantiere

L’Istituto Europeo di Oncologia celebra la festa della donna 2016 con il via ufficiale al cantiere che entro la fine dell’estate realizzerà l’IEO Women’s Cancer Center. Il centro sarà collocato in uno spazio esclusivo all’interno  dell’edificio IEO 2 (Day center), adiacente a quello principale, e radunerà in un’unica area le competenze e i servizi necessari per dare risposte immediate e complete alle esigenze di ogni donna che sceglie IEO per la prevenzione, la diagnosi precoce, la cura o il follow-up terapeutico. Varcando la soglia del Women’s Cancer Center (WCC), la persona sarà presa in carico, nella sua globalità, da un team multidisciplinare: un modello ancora inedito in Italia, ma sperimentato con successo a livello internazionale. IEO crede fortemente in questo progetto, per cui investirà 10 milioni di euro nei prossimi cinque anni.

Il WCC integrerà i programmi di ricerca e di clinica della Senologia e della Ginecologia Oncologica e sarà sostenuto da un lavoro sinergico tra senologi, ginecologi, oncologi medici, patologi, radiologi senologi, radioterapisti, chirurghi plastici, genetisti, nutrizionisti, psicologi, sessuologi ed endocrinologi. L’obiettivo è proporre le migliori modalità di prevenzione delle malattie oncologiche femminili più frequenti, mettere a punto e attivare, se necessario, i percorsi di trattamento più efficaci e innovativi, e offrire un aiuto a risolvere i problemi derivanti dai trattamenti preventivi post-chirurgici. Non solo, quindi, un supporto clinico e psicologico personalizzato durante il percorso diagnostico e terapeutico, ma anche un costante aiuto al termine delle cure, per permettere il ritorno a una qualità di vita piena e soddisfacente.

Parallelamente alla clinica, il WCC consentirà anche di riunire sforzi ed energie per promuovere la ricerca sul tumore della mammella e i tumori ginecologici, con la finalità di definire le loro correlazioni, le loro caratteristiche genetiche e quelle affinità per migliorare ulteriormente le strategie di prevenzione e di trattamento.

 

«La Senologia e la Ginecologia IEO - commenta Roberto Orecchia, Direttore Scientifico - sono un punto di riferimento nazionale e internazionale per numero di pazienti trattate e per capacità di innovazione clinica e di ricerca scientifica; i programmi delle singole Divisioni coprono ogni aspetto delle specifiche patologie. Oggi emerge, tuttavia, la necessità di lavorare insieme e occuparsi dei tumori della sfera femminile nella loro globalità. L’unione strutturata di tutte le forze e tutte le conoscenze che già oggi ruotano intorno alla figura femminile in IEO, è il punto di forza del progetto WCC. Oltre al fatto di facilitare, dal punto di vista pratico e psicologico, il momento delicato in cui una donna affronta il rischio, il sospetto o la diagnosi di tumore».