Parole che curano, quando l'ascolto è terapeutico

Il gruppo aiuta, il cerchio diventa un fronte unico per affrontare il percorso di cura e scacciare paure, pensieri e retropensieri. Le donne del gruppo oncologico del Businco "Abbracciamo un sogno" raccontano e tirano le fila dell'esperienza con le psiconcologhe Caterina Visioli e Francesca Tintis nel corso del progetto “Quando l'incontro diventa cura: Gruppi di sostegno psiconcologico per pazienti oncologici e familiari”. Un'iniziativa realizzata grazie al finanziamento della Fondazione Banco di Sardegna e al patrocinio della Società Italiana di Psiconcologia (Sipo), portato avanti dall’Associazione Uniti per la vita onlus che ha preso il via a gennaio 2015 e si è concluso prima dell'estate. Il progetto si è rivolto ai pazienti e ai familiari in cura al Businco e ha previsto una serie di incontri con pazienti e parenti. Gli incontri hanno offerto uno spazio terapeutico di condivisione della propria esperienza e dei propri vissuti, all'interno di un gruppo di persone con le stesse difficoltà, utile ad affrontare la malattia, a preservare da un’eccessiva sofferenza fatta di solitudine e isolamento e a salvaguardare il benessere psicologico e una buona qualità di vita.